Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se decidi di continuare la navigazione, consideriamo che accetti il loro uso. Per ulteriori informazioni riguardanti anche la modalità di modifica delle impostazioni dei cookie, leggi la nostra Informativa sulla privacy

Torna a elenco Alumni

Antonella Di Nocera [EMAM]

Nelle varie esperienze condotte in questi anni un filo conduttore ha motivato il mio lavoro e la mia passione: la volontà di fare tesoro dell'esperienza per creare un giorno un'impresa che potesse coniugare i temi della propensione artistica verso la produzione audiovisiva e le esperienze maturate sul campo con una visione della cultura che promuova i singoli individui e la collettività. Sto appunto creando una società cooperativa per la produzione audiovisiva. Il mio ruolo nella cooperativa e il ruolo della cooperativa stessa fondano su questa ambizione e sulla volontà di dare continuità al lavoro svolto finora con autonomia e indipendenza per la crescita di nuovi talenti e per fornire nuove opportunità di lavoro e creazione artistica.


Fin dagli anni di formazione superiore ha coniugato le esperienze di studio e formazione con attività culturali e sociali che sono confluite progressivamente e con coerenza nel lavoro per la produzione culturale e cinematografica nello specifico.

Laurea in Lettere con indirizzo Moderno e Dottorato di ricerca in Storia del Teatro e dello Spettacolo presso l'Università di Napoli, frequenta l'edizione 1997 dell'European Master in Audiovisual Management (EMAM).

E' socio direttivo dell'associazione culturale Arci Movie, curando il coordinamento dell'attività di comunicazione e i progetti di educazione e di solidarietà. Si è occupata in modo particolare della costruzione di eventi speciali e della direzione artistica per Cinema intorno al Vesuvio (5 arene con oltre centomila spettatori in una sola estate). Come responsabile di relazioni pubbliche ha curato l'organizzazione di eventi con Ken Loach, Silvio Soldini, Licia Maglietta, Silvio Orlando (1997); con Mario Martone, Davide Ferrario, Antonio Capuano (1998); Marco Risi, Rade Serbedzjia, Francesco Paolantoni, Alessandro Haber, Claudio Bigagli, Vincenzo D'Alò (1999); Mimmo Calopresti, Stefano Incerti, Sandro Dionisio, Alan De Luca (2000); Daniele Gaglianone, Rosaria De Cicco, Ferzan Ozpetek (2001).

Nel campo delle pubbliche relazioni ha lavorato come responsabile prima dell'ufficio stampa del Premio Massimo Troisi e poi in qualità di coordinatrice delle relazioni internazionali del Napoli Film Festival curando l'organizzazione della partecipazione di registi come Spike Lee, Sally Potter, Mike Figgis e Mrinal Sen, dei membri della giuria americana e di attori tra cui Ralph Fiennes e Soumitra Chatterjee.

Inoltre ha lavorato con le Pubbliche Relazioni per il festival N.I.C.E. (New Italian Cinema Events) di New York e ha svolto collaborazioni per la pagina culturale del sito Internet Italynet con sede a New York coordinando l'Ufficio stampa e le pubbliche relazioni per il Teatro Nuovo nell'ambito del Progetto dedicato a Pier Paolo Pasolini.

Dal 1996 si occupa in modo diretto della costruzione di progetti alternativi sull'educazione multimediale e audiovisiva per i bambini e gli adolescenti dirigendo progetti di educazione all'immagine e di laboratori audiovisivi dell'Arci Movie sul territorio di Napoli, realizzati in partenariato con enti pubblici.

In parallelo a queste attività professionali a partire dal 1999 ha iniziato una serie di collaborazioni professionali con il mondo della produzione cinematografica tra cui: casting e direzione di produzione per il documentario Intervista a mia madre di Agostino Ferrente e Giovanni Piperno prodotto da Rai Tre e Teatri Uniti; direzione di produzione per il documentario sull'orientamento universitario per la II Università di Napoli prodotto da Indigo Film; responsabile di casting a Napoli per due ruoli per il film di Nanni Moretti La stanza del figlio.

Nel 2000 si è occupata dell'organizzazione per il documentario Comizi d'amore di Bruno Bigoni prodotto da Telepiù e ha collaborato come consulente di produzione e relazioni internazionali per Teatri Uniti di Napoli per lo spettacolo Tartufo di Toni Servillo e Rasoi di Mario Martone ai festival di Bonn e Strasburgo.
Inoltre ha ricoperto il ruolo di organizzatore generale per il film L'uomo in più di Paolo Sorrentino prodotto da Indigo film, per il documentario Nella Napoli di Luca Giordano di Mario Martone prodotto da Ananas Film e Regione Campania e per il film La volpe a tre zampe di Sandro Dionisio prodotto da Teatri Uniti.